Blog

I Mac che eseguono Mountain Lion compatibili con il futuro OS X 10.9 Mavericks

I requisiti per l’installazione del futuro OS X 10.9 Mavericks sono al momento identici a quelli richiesti per l’installazione dell’attuale OS X 10.8 Mountain Lion.
OS X 10.9 Mavericks sarà compatibile con tutti i Mac sui quali gira anche l’attuale OS X 10.8 Mountain Lion. A dirlo, come riferisce AppleInsider è una nota inviata agli sviluppatori.La notizia arriva a margine del keynote di ieri, durante il qale i rappresentanti della casa di Cupertino non avevano specificato i requisiti di sistema che, invece, sono stato chiariti nel documento formale. Le macchine compatibili sono:
  • iMac (metà-2007 e superiori)
  • MacBook (13” Aluminum, fine 2008), (13” inizio 2009 e seguenti)
  • MacBook Pro (13”, metà-2009 e seguenti), (15”, metà/fine 2007...

WWDC, ecco il nuovo Mac Pro

Gli ultimi processori Xeon, due GPU FirePro, memoria ECC, archiviazione flash basata su PCIe e Thunderbolt 2, il tutto costruito attorno a un rivoluzionario core termico, il Mac Pro di prossima generazione è il Mac più potente e radicale di sempre. Arriverà nel corso dell’anno.
Apple ha mostrato oggi un’anteprima sul futuro del desktop pro, con un primo sguardo al Mac Pro di prossima generazione. Progettato intorno a un core termico unificato, la nuova workstation introduce un’architettura desktop pro rinnovata e un design ottimizzato per le prestazioni, dentro e fuori. Con la prossima generazione di processori Xeon, due GPU di classe workstation, Thunderbolt 2, archiviazione flash basata su PCIe e memoria ECC, il...

WWDC, primi dettagli sull’ospite più atteso: iOS7

 
L’ospite più atteso non ha mancato di stupire il pubblico degli sviluppatori alla WWDC Apple. Per iOS 7 confermata nuove palette di colori, icone rinnovate, nuovi caratteri. Ma le novità non si fermano qui: c’è anche il multitasking, AirDrop, nuova applicazione mail, nuovo control center, nuova modalità per accedere ad alcune  funzioni.
Non è mancato alla WWDC l’ospite più atteso: iOS 7 e quello che si è visto non ha smentito le voci che parlavano di complessità mascherata dalla semplicità dell’interfaccia.Cook ha introdotto il nuovo OS con una serie di numeri che servono, come sempre, a dimostrare la dominanza del sistema operativo rispetto alla concorrenza (60% di utilizzo di web mobile contro il 24% di Android; 97% di soddisfazione contro 43% di Android e 53% di Windows Phone; 93% con il nuovo sistema operativo...

WWDC: sorpresa, presentati anche i nuovo Mac Pro

A sorpresa alla conferenza per sviluppatori presentate anche le versioni rinnovate delle workstation di Apple. Veri e propri mostri di potenza concentrati in un design… cilindrico!
A sorpresa ci sono anche i Mac Pronel keynote di Apple, anzi c’è il futuro del computing per i professionisti, anche se sarà necessario attendere l’autunno. Schiller, nonostante le macchine sono state solo anticipate, ha ricevuto enormi quantità di applausi dal pubblico durante la presentazione delle specifiche. Le workstation rinnovate usano nuovi processori Xeon a 12 core, 256-bit, doppia GPU, memoria ECC, 1.866MHz DDR3 a 60GBps, tutte unità SSD basate su PCIe con lettura 1.25GBps. Avranno anche Thunderbolt 2 che sarà il sistema di connessione standard per ogni cosa che si collegherà dall’esterno; la velocità è di 20 Gbps con 6 dispositivi collegabili per porta; avranno 4 porte...

WWDC, già in vendita i MacBook Air e le nuove basi Airport – macitynet.it

Apple annuncia i MacBook Air con processori Haswell e batteria fino a 12 ore e nuove basi Airport e Time Capsule. Portatili già disponibili in spedizione a 24 ore sull’Apple Store. AirPort Extreme in vendita a 199,00 euro, Time Capsule con 2TB di storage costa 299,00 euro IVA inclusa e con 3TB 399,00 euro IVA inclusa. Una batteria che dura tutto il giorno. Ecco la novità dei nuovi MacBook Air così come essa è stata annunciata con enfasi da Phil Schiller (vicepresidente per il producting marketing in Apple). I nuovi portatili ultrasottili (“i migliori portatili per chi usa un computer quotidianamente”), offriranno 9 ore di autonomia per il modello da 11 pollici e 12 ore per il modello da 13 pollici, grazie ai nuovi processori Haswell; ma i vantaggi non si fermeranno alla batteria:...

OS X 10.9, il nome in codice è “Mavericks”

Svelato il nome del nuovo OS X. Non sarà più un felino. Tra le novità di OS X 10.9 il Finder con i pannelli, nuove funzionalità per la gestione dei tag, migliore gestione schermi multipli, possibilità di sfruttare Apple TV e altro ancora. Arriva in autunno.
“Grumpy cat”. Il gatto imbronciato. Scherza Craig Federighi parlando della nuova versione del sistema operativo. Non si chiamerà, ovviamente, così e non avrà per la prima volta un nome improntato al mondo dei felini, ma si chiamerà Mavericks,  un luogo noto per la pratica del surf situato al largo della costa nord della California. Nome in codice a parte, il nuovo sistema operativo non appare essere così parco di novità come si pensava. Il sistema operativo che prenderà il nome commerciale di OS X 10.9 avrà i pannelli nel Finder...

Apple blocca in remoto il cavallo di Troia Yontoo

Yontoo, un cavallo di Troia “mascherato” da plug-in per la visualizzazione di contenuti video online, è stato reso inefficace in remoto da Apple grazie al sistema antimalware introdotto a partire da Snow Leopard, che le permette di aggiornare via server le definizioni delle potenziali minacce per OS X.   Al file Xprotect.plist di OS X, che include l’elenco dei malware, è stato aggiunto in remoto OSX.AdPligin.i, la sigla con la quale viene identificato Yontoo.   L’aggiornamento delle definizioni dei malware di OS X avviene automaticamente non appena il proprio Mac si connette ad Internet, in ogni caso potete verificare tramite Terminale (Applicazioni/Utility) copiando e incollando questo comando:   more /System/Library/CoreServices/CoreTypes.bundle/Contents/Resources/XProtect.meta.plist   La data dell’ultimo aggiornamento, evidenziata in azzurro nella foto qui sotto, deve essere quella del “21 Mar 2013″:   Malware   Nel caso la data fosse antecedente,...