Windows 8 trucchi e primi approcci

Guida Windows 8, recensione del nuovo sistema operativo Microsoft

Come abbiamo potuto vedere negli ultimi mesi Microsoft ha effettuato drastici cambiamenti nell’interfaccia utente del nuovo sistema operativo. Il menù Start, a cui ci siamo abituati negli ultimi 15 anni, è scomparso.

Il nuovo Windows 8 ha la Start Screen, le mouse gesture, la Charm Bar e il touch, ma probabilmente richiederà del tempo per essere usato da tutti in maniera produttiva. Basandoci sulla nostra personale esperienza maturata con la Release Preview di Windows 8 vogliamo darvi qualche consiglio sul suo utilizzo.

Se avete anche voi qualche consiglio o trucco per un migliore uso della nuova interfaccia di Windows 8 lasciate pure un commento.

Dopo aver effettuato il login su Windows 8 vi verrà presentata la nuova schermata Start e l’interfaccia.

Questa nuova schermata presenta un’interfaccia simile a Windows Phone, con le tipiche mattonelle che servono da scorciatoie per le applicazioni e che si aggiornano in tempo reale.

Se però preferite, è possibile evitare questa interfaccia e riavere il vecchio desktop a cui tutti siamo ormai abituati. Anche se Microsoft non mette a disposizione un metodo veloce o un’opzione per attivarlo di default si può usare l’utilità di pianificazione di Windows per far partire Explorer al login. Ecco come fare:

– Andate nella schermata Start
– Digitate “attività” e verrà iniziata la ricerca. Selezionate quindi “impostazioni” nella barra di destra sotto il box di ricerca.
– Aprite la scorciatoia “Pianifica attività” nei risultati

– Nella nuova schermata che si aprirà selezionate “Libreria Unità di Pianificazione” dall’elenco di sinistra. Cliccate poi sul menu “Azione” e scegliete “Crea attività…”
– Come nome mettete qualcosa del tipo “Apertura desktop al login”
– Clicca sulla tab “Attivazione”, selezionate “Nuovo…” e nella casella a discesa scegliete “All’accesso” e cliccate OK
– Passate poi alla tab “Azioni”, selezionate “Nuova…”, nel campo “Programma o script” inserite “explorer” e poi cliccate OK. In questo modo Explorer verrà avviato allo startup del sistema.

– Se siete su un portatile, andate anche nella tab “Condizioni” e nelle opzioni di risparmio energetico togliete la spunta dalla voce “Attiva l’attività solo se il computer è alimentato da rete elettrica”
– Scegliete OK per salvare l’attività.

Per effettuare un test, aprite la schermata Start, scegliete il vostro account in alto a destra ed uscite. Al rientro verrete portati direttamente al classico desktop di Windows con la finestra Esplora Risorse già aperta.

In precedenza per accedere alle funzioni di spegnimento/disconnessione del computer si andava semplicemente nel menu Start. In Windows 8 c’è un nuovo metodo per bloccare il computer, cambiare utente, disconnettersi, riavviare e spegnere il proprio computer:

– Per bloccare il proprio account: Premete i tasti Win+L sulla tastiera, come nelle precedenti edizioni del sistema operativo.
– Per disconnettersi o cambiare utente: Aprite la schermata Start, cliccate sul vostro nome in alto a destra e troverete il comando per uscire e/o per cambiare utente.

Per riavviare o spegnere il computer: spostate il cursore del mouse nell’angolo in alto o in basso a destra della schermata Start (oppure premete Win+I), oppure in modalità touch trascinate il dito verso il centro dal bordo sinistro. Ora scegliete “Impostazioni” dal menu che appare e cliccate sul pulsante “Arresta” per scegliere se riavviare o spegnere il computer.

Con la rimozione del menu Start, Microsoft ha pensato di aggiungere un nuovo menu per i Poweruser e gli Amministratori.

Cliccando con il pulsante destro del mouse nell’angolo in basso a sinistra dello schermo (o premendo Win+X) si aprirà un menù con vari collegamenti amministrativi, incluso il Pannello di Controllo, l’Esegui e il Prompt dei Comandi.

Dalla schermata Start è possibile iniziare una ricerca semplicemente digitando del testo, come succedeva già prima dal menù Start, ma invece di una lista di risultati categorizzata vi ritroverete in prima istanza come risultato le sole applicazioni.

Dalla barra di destra potrete quindi scegliere Impostazioni o File per filtrare i risultati di quelle categorie. Un ottimo miglioramento permette anche di scegliere una delle applicazioni Metro in modo da effettuare la ricerca solo all’interno di quell’applicazione in particolare.

Senza il menù Start potreste avere qualche difficoltà, almeno all’inizio, a compiere operazioni basilari come lanciare un programma, aprire le Impostazioni o addirittura riavviare o spegnere il computer. Anche se tutte queste operazioni possono essere effettuate tramite la nuova interfaccia, avere il menù Start potrebbe facilitarvi l’impatto con il nuovo sistema operativo.

Fortunatamente ci sono già dei programmi di terze parti che permettono di riavere una sorta di menù Start anche su Windows 8. Potreste quindi considerare l’installazione di uno di questi software: ViStartStart8, o Windows 8 Tweaker.

Anche se ViStart non supporta ufficialmente Windows 8, dai nostri test sembra funzionare egregiamente (a parte alcuni crash). State però attenti durante l’installazione e ricordatevi di deselezionare le opzioni aggiuntive di SweetIM ed eventualmente quella per l’addon ASPCA. Una volta installato vedrete nuovamente il familiare pulsante per aprire il menù Start.

In Windows 8 di norma, quando aprirete immagini, musica o video verranno aperti nelle applicazioni realizzate per la nuova interfaccia, cosa alquanto fastidiosa se state lavorando in modalità desktop. Potrete comunque lanciare questi file anche con programmi tradizionali, basterà cliccare con il tasto destro (oppure toccare e tenere premuto con il dito) sul file, selezionare la voce “Apri con” e scegliere l’applicazione desiderata per eseguirlo.

Se non volete le nuove app come applicazioni di default per l’apertura dei file multimediali potete cambiare anche questo. Un metodo veloce per modificare l’associazione di molti di tipi di file in un colpo solo sta nell’uso dell’utility “Programmi predefiniti”

– Aprite la schermata Start
– Digitate “Predefiniti” per iniziare la ricerca
– Aprite l’applicazione “Programmi predefiniti”

– Selezionate “Imposta programmi predefiniti”
– Scegliete il programma con le associazioni file che desiderate, ad esempio Windows Media Player per i file audio e video oppure Windows Photo Viewer per le immagini.
– Cliccate quindi sulla voce “Imposta questo programma come predefinito”.

Dalla nuova schermata Start troverete facilmente i collegamenti sia alle applicazioni nel nuovo stile (conosciuto come Metro, anche se Microsoft non usa più tale nome) che ai programmi normali, ma se userete principalmente l’interfaccia tradizionale troverete alquanto fastidioso il non poter lanciare le applicazioni nel nuovo stile dal desktop.

Fortunatamente potrete creare una cartella con all’interno tutte le vostre applicazioni, incluse quelle nuove, ecco come fare:

– Cliccate con il tasto destro sul desktop (oppure toccate e tenete premuto con il dito), scegliete quindi “Nuovo” e “Collegamento”
– Copiate e incollate questa stringa nel campo del percorso: %windir%explorer.exe shell:::{4234d49b-0245-4df3-b780-3893943456e1}
– Cliccate su “Avanti”
– Inseriti un nome per per il vostro collegamento, es: “All apps” e cliccate su Fine.

Adesso cliccando sul collegamento appena creato vedrete una lista di tutte le vostre applicazioni, incluse quelle nel nuovo stile ex-Metro (anche se senza icona).

Avrete forse notato che le nuove applicazioni non appaiono nella taskbar dell’interfaccia desktop insieme agli altri programmi aperti. Microsoft ha però incluso una taskbar separata per le applicazioni basate sul nuovo stile che è accessibile anche dall’interfaccia tradizionale.

Con il mouse muovetevi semplicemente nell’angolo in basso o in alto e sinistra dello schermo e poi muovetevi verso l’alto o il basso per farla apparire, oppure premete Win+Tab. In modalità touch trascinate il dito dal bordo di sinistra verso il centro e poi di nuovo verso sinistra. Sul bordo sinistro dello schermo apparirà una barra con l’elenco delle app Metro aperte.

In modalità touch nella schermata Start vi basterà trascinare il dito dal bordo sinistro verso il centro per muovervi tra le applicazioni aperte.

Però c’è un metodo ancor più comodo per scorrere allo stesso tempo tra le app tradizionali e quelle aperte nella nuova interfaccia, la combinazione di tasti Alt+Tab, che vi mostrerà entrambe allo stesso tempo.

Usando la nuova schermata Start e le applicazioni di nuova concezione noterete presto la mancanza del pulsante per chiudere la finestra. La logica di questa scelta sta nel fatto che le applicazioni non in uso consumano pochissime risorse del sistema e si chiudono automaticamente dopo poco tempo, ma se ne avete troppe aperte allo stesso tempo potrebbe risultare fastidioso muoversi tra di esse.

Se siete amanti delle scorciatoie potete semplicemente usare Alt+F4 per chiudere un’applicazione, altrimenti vi basterà muovervi nella parte superiore dello schermo, dove il cursore assumerà la forma di una mano, e tenendo premuto il pulsante sinistro del mouse trascinare l’intera schermata verso il basso e lasciarla andare raggiunto il fondo dello schermo. È come prendere l’intera schermata e buttarla via in una sorta di cestino.

Anche se non è possibile usare le nuove applicazioni nell’interfaccia tradizionale si può comunque riservare una parte dello schermo, a sinistra o a destra, in modo da averle sempre attive anche quando si visualizza il desktop.

Dopo aver aperto una nuova applicazione vi basterà premere Win+. Per ancorare questa applicazione sul lato destro o sinistro dello schermo, in versione touch basterà trascinare il dito da sinistra, lentamente. Volendo è possibile anche far apparire l’elenco delle nuove applicazioni aperte (Win+Tab) e trascinare direttamente le schermate per ancorarle a destra e sinistra.

Se siete dei fans delle scorciatoie da tastiere troverete sicuramente utile questo elenco:

– Andare alla schermata Start: Win
Andare al desktop: Win+D
Far apparire la Charm Bar: Win+C (mostra ora e data e alcune scorciatoie come ricerca, condivisione, Start, Dispositivi, Impostazioni)

Mostrare la barra Impostazioni: Win+I (scorciatoie per le impostazioni dell’applicaziona attuale e del sistema: rete wireless, volume, luminosità, notifiche e opzioni energetiche)

– Mostrare il nuovo menu amministrazione: Win+X
Salvare screenshot: Win+Stamp

E adesso qualche utile scorciatoia per l’interfaccia Metro:

– Mostrare tutte le app nella schermata Start: Ctrl+Tab
Mostrare la barra della app: Win+Z (comandi e opzioni per l’applicazione attuale)
Ancorare l’applicazione sul lato dello schermo: Win+.
Navigare tra le applicazioni aperte: Win+Tab
Chiudere una applicazione: Alt+F4

Windows 8 include un sistema di monitoraggio dell’utilizzo di rete, utile se ci si connette a reti che hanno un limite d’uso, come ad esempio connessioni 3G o 4G. Potete visualizzare le statistiche della rete a cui vi siete connessi cliccando con il tasto destro (o toccando e tenendo premuto) la connessione desiderata e selezionando “Mostra uso dati stimato”.

Potete inoltre impostare le reti come “connessioni a consumo”, in questo modo verrà disabilitato Windows Update (ad esclusione degli aggiornamenti critici) e verrà ridotto ove possibile il consumo di banda di altre applicazioni Microsoft e non.

L’uso dati della rete è stato anche incluso nella Gestione Attività (Task Manager), che potete sempre aprire con la classica combinazione Ctrl+Shift+Esc. Qui potrete vedere l’attuale utilizzo della rete suddiviso tra i vari processi attivi e anche uno storico dell’utilizzo.

 

 

Questo è utile se volete controllare quali applicazioni stanno consumando le vostre risorse di rete ed eventualmente ottimizzarne l’utilizzo.

Microsoft, nei precedenti sistemi operativi, classificava le reti in vari modi (Domestica, Aziendale, Pubblica) in modo da aiutare a configurare la propria connessione e le impostazioni del Firewall, ad esempio se sceglievate Pubblica come tipo di connessione veniva impedito l’accesso alle vostre condivisioni dall’esterno chiudendo il vostro firewall.

In Windows 8 esiste la medesima funzionalità ma è stata cambiata la modalità in cui viene presentata la scelta sul tipo di connessione da usare. Dopo esservi connessi ad una rete per la prima volta vi verrà chiesto se attivare o meno le vostre condivisioni e la rete verrà classificata in base alla vostra scelta.

Clicca per ingrandire

Potete vedere l’attuale classificazione di rete nel “Centro connessioni di rete e condivisione”, ma a differenza di Windows Vista e 7 non potrete cambiarla da qui. Per farlo dovrete andare nella lista Reti, cliccare con il tasto destro sulla rete desiderata e scegliere “Attiva o disattiva condivisione”, a questo punto vi verrà presentata nuovamente la scelta precedente.

Nelle versioni precedenti di Windows potevate premere il tasto Stamp per prendere uno screenshot del vostro desktop e salvarlo negli appunti per poi incollarlo in un qualsiasi programma di fotoritocco. Con Windows 8 è invece possibile salvare direttamente un’immagine premendo Win+Stamp. L’immagine verrà salvata in formato PNG e archiviata in una directory Screenshots sotto la cartella Immagini.

Related Posts